• Home
  • Ristoranti e Vini
  • Cucina
  • Salute & Bellezza
  • Intrattenimento
  • Fashion
  • Viaggi
  • Eventi
  • Attualità
AREA RISERVATA

Login to your account

Username
Password *
Remember Me
Back Sei qui: Home Home   Attualità

RASSEGNA INTERNAZIONALE DEL PRESEPIO

verona-mercatini-di-natale-e-rassegna-presepi-758x506Sin dal 1984, nei mesi di dicembre e gennaio, ogni anno i grandi arcovoli interni della Arena di Verona ospitano una meravigliosa rassegna internazionale del presepio nell'arte e nella tradizione. Un evento che si rinnova ad ogni edizione, portando nella magica cornice delle millenarie pietre dell'anfiteatro romano, oltre quattrocento presepi, che sono delle vere OPERE D'ARTE PROVENIENTI DA TUTTI GLI ANGOLI DEL MONDO: Europa, Africa e America Latina in primis, ma anche Corea, Cina e Giappone. Una mostra che nel corso degli anni ha raccolto un sempre maggiore consenso di critica e di pubblico, divenendo l'iniziativa per eccelenza del natale a Verona. Essa, oltre a dare un quadro culturale e artistico della tradizione del presepe colta nei diversi contesti geografici del mondo cristiano, è divenuta un momento di grande interesse e incontro, famosissima anche all'estero grazie ai numerosi servizi giornalistici e televisivi realizzati dai principali media nazionali ed internazionali.

"Entrare nel cuore antico dell'Arena e scoprire le alte volte, gli arcovoli nascosti e le squadrate colonne bugnate in una penombra rarefatta, dove ogni pietra, ogni architrave ha la propria funzione nel periodo in cui Bethlemme nasceva il Bimbo è il momento più emozionante del percorso della Rassegna. Queste pietre illuminate solo da leggere immagini eteree di angeli, Re Magi ed antiche Madonne con Bimbo scandiscono i passi attenti di ogni visitatore che scruta con attenzione ogni opera, ogni figura". Come ogni anno, la mostra dei presepi è accompagnata dalla GRANDE STELLA COMETA, una archiscultura in acciaio alta settanta metri che congiunge l'Arena a piazza Bra, con un gesto architettonico di straordinaria eleganza e rara bellezza, simbolo nel mondo del natale di Verona. La rassegna del presepio è visitabile tutti i giorni, inclusi i festivi, con orario continuato dalle 09.00 alle 20.00; l'ingresso intero costa 7,00 euro ed il ridotto 6,00 euro. Ulteriori informazioni su www.presepiarenaverona.it.

IL NATALE DA FLOVER E' GIA' INIZIATO

Villaggio di Natale flover b 1In ogni edizione il Villaggio di Natale presenta le nuove proposte e tendenze per addobbare la propria casa per la festività.
Vengono esposti arredi, decorazioni per la casa, tessuti e regali allestendo delle stanze in cui si respira un'atmosfera magica.
Si trovano all'interno delle mura del Villaggio, come se si entrasse in una delle case della piazza di Rothenburg e ogni anno riservano ai visitatori scenari sempre diversi e particolar

BRESCIA. HARLEM GOSPEL CHOIR

 

Harlem Gospel Choir big copy acca7259-c58e-43b7-8308-b3be7139141dHarlem Gospel Choir, il più famoso coro gospel al mondo e il primo coro gospel d'America, ritornano a grande richiesta in Italia per un doppio concerto:

18 dicembre – Gran Teatro Morato, Brescia
19 dicembre – Grana Padano Arena & Theatre, Mantova

L'Harlem Gospel Choir arriva con un nuovissimo show in cui canterà i brani più noti della musica gospel come "Oh Happy Day" e "Amazing Grace" e omaggerà il grande Prince.

Fondato nel 1986 da Allen Bailey per le celebrazioni in onore di Martin Luther King, l'Harlem Gospel Choir è composto dalle più raffinate voci e dai migliori musicisti delle Chiese Nere di Harlem e di New York.

L'Harlem Gospel Choir si prefigge di sconfiggere le barriere culturali unendo nazioni e persone e gira il mondo condividendo la gioia nella Fede e raccogliendo fondi da devolvere in opere di bene.

Lasciati contagiare dal messaggio di amore, pace e armonia di Harlem Gospel Choir!

BRESCIA, MOMIX AL MORATO

download 1Cosa ci racconta Alice? Chiedetelo a Moses Pendleton, direttore artistico di Momix, il cui ultimo lavoro, ispirato ad Alice nel Paese delle Meraviglie, sarà a Brescia (Gran Teatro Morato) e Padova (Gran Teatro Geox) a dicembre 2019.

La vera Alice, a soli 10 anni, spinse Lewis Carrol a scrivere il suo fantastico racconto di avventure clandestine. Questo piccolo romanzo è adesso familiare alla maggioranza dei bambini e adulti del mondo, grazie alla fantasia, al brio e al suo cast di personaggi, dal coniglio bianco al cappellaio matto fino alla implacabile regina di cuori. Il coreografo più immaginativo del mondo della danza ha scelto di infilarsi nella tana del coniglio in un mondo magico dove il corpo umano si trasforma e niente è ciò che appare.

Momix è una compagnia di ballerini-illusionisti, tra le più famose al mondo, che vanta al suo attivo numerosi spettacoli teatrali e apparizioni cinematografiche e televisive. Tornano ora in Italia dopo il successo di spettacoli come 'Passion', 'Opus Cactus', 'Sun Flower Moon', 'Bothanica' e 'W Momix Forever'.

Tra tradizione e innovazione, un trionfo di eleganza passionalità e meraviglia per non smettere mai di sognare ad occhi aperti. Aspettatevi di vedere meraviglie e Alice, quando sarà un gigante...

SANTA LUCIA 2019 A VERONA

verona-banchetti-santa-luciaDal 10 al 13 dicembre di ogni anno, in occasione della festa di Santa Lucia, la centrale piazza Brà ospita un grande e variegato mercatino, che i veronesi con affetto chiamano "i banchéti de Santa Lussia". La Santa siciliana, vissuta nel terzo secolo, è molto venerata nella città scaligera ed al suo nome è legata una tradizione assai antica: è lei infatti che, nella notte tra il 12 e 13 dicembre, accompagnata dal fedele asinello porta dolciumi e giocattoli ai bambini buoni, pezzi di carbone a quelli più birbanti. La sera prima del suo arrivo ogni componente della famiglia, adulti compresi, lascia sulla tavola un piatto vuoto che la Santa riempirà con frutta di marzapane e dolciumi, tra cui le squisite Frolle di Santa Lucia, uno squisito dolce tipico veronese preparato con farina, burro, vaniglia e tuorli d'uovo. E' una sera molto speciale, in cui i bambini vanno a letto presto e chiudono forte forte gli occhi, nel timore che la Santa li accechi con la cenere, se li trova svegli. La tradizione risale al XIII secolo, quando si diffuse in città una pericolosa malattia agli occhi che colpiva soprattutto i bambini. Genitori e familiari invocarono l'intervento di Santa Lucia, protettrice della vista, per far CESSARE L'EPIDEMIA, FACENDO VOTO DI PORTARE OGNI 13 DICEMBRE i loro figli in pellegrinaggio a piedi scalzi alla sua chiesa. Ottenuta la guarigione rimase la tradizione dell'annuale pellegrinaggio votivo, inizialmente nella chiesa di Santa Lucia Intra (che era situata in corso Porta Palio) e poi in piazza Bra' nella chiesa di Santa Agnese (che fu demolita nel 1837 per far posto all'attuale Palazzo Barbieri, sede del Municipio di Verona), in cui era conservata una pala di Bernardino India con l'immagine della santa.

La stagione fredda non invogliava certo ad una passeggiata a piedi nudi e non era facile convincere i bambini a lasciare scarpe e calze a casa, da qui la promessa che Santa Lucia avrebbe riempito scarpe e calze di doni e dolciumi, per convincere i pargoli più ritrosi a partecipare al pellegrinaggio. Con gli anni cessarono i pellegrinaggi a piedi scalzi, ma l'abitudine di accompagnare i figli nella chiesa di Piazza Bra continuò fino all'ottocento; l'affluenza di tanti bambini riuniti nella grande piazza richiamava LA PRESENZA DI VENDITORI DI DOLCIUMI E GIOCATTOLI da ogni parte della regione, incoraggiando i genitori ad acquistare i doni e mantenendo viva la tradizione. Nacque così la Fiera di Santa Lucia che oggi richiama nel centro di Verona centinaia di bancarelle da tutta Italia e decine di migliaia di visitatori, che acquistano giocattoli, capi d'abbigliamento, prodotti dell'artigianato locale, specialità gastronomiche, mercanzie d'ogni sorta e dolci ...tantissimi dolci tra cui le frittelle tipicamente veronesi che si preparano con farina, burro e zucchero a velo e si gonfiano mollemente una volta immerse nell'olio bollente. Su tutto veglia una grande stella cometa in acciaio che parte dall'invaso dell'Arena e si tuffa luminosa nella piazza, invitando a visitare l'annuale Rassegna Internazionale del Presepio ospitata negli arcovoli dell'antico anfiteatro romano.

LAST MINUTE

Natura e Ambiente