• Home
  • Ristoranti e Vini
  • Cucina
  • Salute & Bellezza
  • Intrattenimento
  • Fashion
  • Viaggi
  • Eventi
  • Attualità
AREA RISERVATA

Login to your account

Username
Password *
Remember Me
Back Sei qui: Home Cucina

Cucina

PROGETTO STRAPIZZA LA FARINA COME SERVIZIO

È stato accolto con grande interesse dal pubblico di Sigep 2017 il Progetto Strapizza, presentato da Industria Molitoria Perteghella: "Si tratta di un approccio assolutamente innovativo al mondo delle pizzerie, spiega Attilio Perteghella, perché crea un vero e proprio rapporto di sinergia con i nostri Clienti: una relazione in cui si lavora insieme per il successo comune".
"La grande novità del Progetto Strapizza, che è destinato a coinvolgere tutte le migliori pizzerie d'Italia, prosegue Riccardo Sartirana, direttore commerciale di Industria Molitoria Perteghella, è proprio nell'approccio: la farina diventa servizio. Perteghella si propone infatti non solo come fornitore di un'amplissima gamma di farine di alta qualità (21 tipologie), in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza, ma offre anche ai Clienti una serie di servizi finalizzati a incrementare il loro volume d'affari".
In particolare, il Progetto Strapizza valorizza la grande risorsa costituita dal web, sia in termini di possibilità di lavorare in rete con altre pizzerie di tutta Italia, condividendo su un'unica piattaforma contenuti e soluzioni, sia sotto il profilo della visibilità nei confronti del cliente finale, gestendo con efficacia le opportunità della comunicazione sui social network, specializzati (come TripAdvisor) e generalisti (come Facebook). ". E sempre a Sigep è stato presentato il sito www.strapizza.it, rivolto ai professionisti ma anche a tutti i pizzaioli domestici che desiderano diventare "strapizzaioli".

Pizza bianca con speck ricotta e mozzarella di bufala e nociDue nuove gustosissime farciture, ideate dallo chef pizzaiolo Duilio Girotto,
per celebrare con le amiche la Festa della Donna

Milano, 6 marzo 2017 – La pizza, da sempre, è protagonista indiscussa della Festa della Donna. Le compagnie di amiche e colleghe, infatti, affollano le pizzerie per trascorrere insieme la serata del giorno a loro dedicato. Per l'8 marzo di quest'anno, Strapizza Perteghella ha chiesto al suo chef pizzaiolo, Eric Duilio Girotto di ideare per l'occasione due nuove ricette, gustose e originali.

Queste le due nuove farciture: Pizza con salsiccia, radicchio rosso di Treviso e pinoli (Mozzarella fior di latte, Salsiccia, Radicchio rosso di Treviso, Crema di stracchino, Pinoli, Olio Extravergine di Oliva).

Pizza bianca con speck, ricotta e mozzarella di bufala e noci (Mozzarella fior di latte, Speck, Mozzarella di bufala affumicata, Ricotta di bufala, Crema di noci, Noci, Prezzemolo fresco, Olio Extravergine di Oliva).

Due farciture inedite, intriganti, nelle quali gli ingredienti si integrano perfettamente tra loro, dando vita a gusti nuovi, decisi e molto piacevoli. Pizze nuove, destinate a entrare stabilmente nei menu delle migliori pizzerie (tra cui, soprattutto, quelle che utilizzano le farine Strapizza).

"Con queste due nuove ricette, spiega Attilio Perteghella, abbiamo voluto dedicare alle donne (che anche nella nostra azienda svolgono un ruolo fondamentale e insostituibile) una parte del nostro lavoro e del nostro impegno quotidiano, invitando i pizzaioli a proporle alle tavolate che il prossimo 8 marzo riempiranno gioiosamente i loro locali".

UNA SETTIMANA CON GALLO ROSSO

gallo-rosso-alto-adigeGallo Rosso è il marchio che raggruppa oltre 1600 agriturismi in Alto Adige, favorendone l'attività e promuovendo la cultura contadina e la tradizione, con l'intento di avvicinare gli ospiti allo stile di vita degli agricoltori altoatesini.
Gli ospiti dei masi Gallo Rosso hanno l'opportunità di assaporare frutta e verdura coltivate nei campi del maso stesso, di gustare il latte e i formaggi provenienti dalle mucche che pascolano felici nei prati, di mangiare le uova che essi stessi possono andare a prendere nel pollaio; se lo desiderano inoltre hanno la possibilità di essere coinvolti in attività tipiche della vita contadina, come dare da mangiare agli animali, raccogliere il fieno, preparare il pane, le marmellate, gli sciroppi, raccogliere frutta e verdura e altro.
Il motto di Gallo Rosso è "venire come ospite, partire come amico", proprio perché l'ospitalità e la cordialità dei contadini dei masi Gallo Rosso sono tali da lasciare negli ospiti il ricordo di aver trascorso una vacanza in un'atmosfera famigliare, totalmente rilassante e accogliente.
I masi Gallo Rosso sono situati in posizioni privilegiate, lontani dalla confusione e dal traffico e immersi nella natura. Più di 900 masi sono sopra i 1000 m, oltre 400 si trovano a meno di 500 m da una pista ciclabile e quasi 400 masi distano meno di 5 chilometri da un lago.
Per provare le emozioni di vivere ogni giorno un'avventura diversa al maso, Gallo Rosso propone di partecipare al Concorso "Vinci una vacanza al maso", rispondendo a 4 semplici domande. Non è possibile sbagliare le risposte e quindi essere uno dei tre vincitori è davvero facile! Il termine per partecipare al concorso è il 10.12.2017. I vincitori saranno contattati per iscritto.
Chiunque può trovare il maso che più si addice alla propria idea di vacanza sul sito www.gallorosso.it, in ogni stagione dell'anno.

BRANZINO FONDA

2Nel mezzo del Golfo di Pirano all'interno del Parco
Nazionale delle Saline di Pirano è ubicato l'allevamento
ittico Fonda che offre la possibilità unica, per chi
ama il mare e il pesce, di vivere emozioni indimenticabili.
La famiglia Fonda, che conduce l'impianto e che
con tanta cura e passione produce il noto Branzino di
Pirano, distinguibile per l'alta qualità, vi farà immergere
in un ambiente intrigante e riprovare l'antico gusto del
buon pesce fresco.
Avrete modo di conoscere il metodo naturale con il
quale il Branzino di Pirano viene prodotto in un ambiente
incontaminato dominato dal sole e dal mare in
grado di appagare anche gli spiriti più esigenti e raffinati.
Scoprirete un vasto insieme di pratiche ricche di
quegli accorgimenti che rendono unico il Branzino di
Pirano. La selezione dei migliori avannotti allevati in
gabbie flottanti a mare e nutriti a mano con mangimi di
altissima qualità provenienti da materie di prima scelta
e controllate abbinata ai lunghi tempi di accrescimento,
nel rigoroso rispetto della natura.
Info: www.fonda.si

GASTRONOMIA AL VIVOSA ALTERNANZA DI SAPORI

Non è facile immaginare un matrimonio tra la tradizione culinaria pugliese, quella orientale e la cultura del chilometro zero, invece al Vivosa Apulia Resort non solo è possibile, ma è addirittura uno dei punti centrali del benessere a tavola.
L'orto interno, rigorosamente bio, e l'esperta nutrizionista Paola Di Giambattista, uniti all'esperienza internazionale ed all'estro dell'executive chef, Mario Romano, che utilizza la tecnica di cottura Nishime, (dal giapponese "stufare a lungo" a vapore o pressione su griglia o al forno). Utilizzando le basse temperature, che non intaccano i valori nutritivi dei cibi, hanno creato un'offerta per gli ospiti davvero unica nel suo genere che accosta la produzione locale di ortaggi freschi e controllati in ambiente salubre ad un equilibrio nutrizionale ideale, producendo come risultato finale un'esplosione di sapori, colori e genuinità. Qualcosa di introvabile altrove.
In questo Resort la cucina non è solo a tavola: i corsi di cucina per gli ospiti, le degustazioni di prodotti tipici e le dimostrazioni di preparazioni di specialità locali, come formaggi e pasta fatta in casa, regalano agli ospiti il Salento a 360 gradi e le sue emozioni gastronomiche, mentre i bambini potranno persino fare esperienza presso gli orti dove saranno guidati a vedere come nascono le zucchine e tutti gli ortaggi coltivati, oltre ad essere introdotti alla cultura del biologico come modo di generare ed ottenere benessere. La colazione, il pranzo e la cena sono sempre a buffet, fatta eccezione per il solo ristorante con terrazza 'A Puteca, "à la carte" e aperto solo a cena che propone specialità tipicamente regionali e mediterranee in un percorso gastronomico guidato dall'Executive Chef Mario Romano. Partendo dai ricchi sapori della Puglia, accompagna gli ospiti in un ricco zapping di proposte gastronomiche gourmet. Nel 2016 il Resort è stato premiato il prestigioso riconoscimento "The Shell", attribuito dal network internazionale Unique Antistress Resorts in the World.
Info: www.vivosaresort.com

TORTA DI ZUCCHINE E CIOCCOLATO

zucchino3Ingredienti: dosi per 4 persone : 250gr di zucchine, 50gr di cioccolato fuso, 150gr di zucchero, 120gr di burro fuso, 70gr di nocciole tritate, 180gr di farina, 2 uova, 1 bustina di lievito in povere, 1 bustina di vanillina, 1 cucchiaino di cannella in polvere.
Pulite le zucchine e grattugiatele.
Con le fruste sbattete le uova e lo zucchero fino ad ottenere una crema omogenea, unite la vanillina, la cannella, il burro, le nocciole, il cioccolato, le zucchine, la farina, il lievito e amalgamate bene.
Versate il composto in una tortiera imburrata ed infarinata.
Infornate a 180 °C per 50 minuti.

ALL’HOTEL BULGARI DI MILANO UN FOOD FESTIVAL INTERNAZIONALE

Nella cornice elegante e suggestiva dell'hotel nel cuore di Milano si celebra un indimenticabile viaggio nel panorama gastronomico mondiale. Epicurea è una manifestazione gastronomica alla sua terza stagione, che ha come protagonista l'executive chef Roberto Di Pinto, da un anno alla guida del ristorante e sette grandi chef.
Un appuntamento atteso e fisso – da gennaio a ottobre – nel quale in ogni serata si avvicendano piatti e cuochi delle migliori cucine del mondo. Un' esperienza che MCG ha vissuto per raccontarvela e invitarvi a provarla. Per gli appassionati si tratterà di scoprire sapori e prelibatezze dalle combinazioni insolite e ricercate. Come quelle della serata che si è svolta il 16 marzo con Dominique Crenn, Atelier Crenn San Francisco, Usa. Per anni è stata l'unica donna ad avere la doppia stella Michelin in tutti gli Stati Uniti, e a chi le chiedeva se ne fosse felice rispondeva: "mi fa sentire sola".
Il suo ristorante lei lo chiama "Poetic culinaria". I suoi menù e i suoi piatti, hanno un forte impatto emotivo ed evocativo, con nomi che suonano come brevi poemetti. "La primavera è arrivata con la sua fresca brezza", oppure "Passeggiando sulla spiaggia, nella sua capricciosa e spumeggiante innocenza" queste le sue creazioni culinarie.
Ma non c'è solo poesia nella cucina di Dominque, bensì una sapienza profonda delle tecniche di cottura, dei sapori e con un profilo anche molecolare. Lei che nata a Versailles, approda sulla west coast con un bagaglio di raffinatezza e attenzioni che il suo background le ha fornito, per poi osare a volte anche con spregiudicatezza.
I piatti della serata sono stati un susseguirsi di sapori tradizionali e cucinati con ingredienti esotici nel gusto e nella composizione, tra terra e mare, con abbinamenti riusciti e un gusto audace, nello stile dello chef ospite. Un menù che ha attraversato gusti e colori confrontandosi con il buon piatto che Roberto di Pinto ha creato in onore del collega.
La prossima serata sarà quella del 26-27 aprile con Yannick Alleno, 3 stelle Michelin al Pavillon Ledoyen sugli Champs Elysées parigini e 2 stelle a Le 1947, tra la neve di Courchevel.
Il 17 e 18 maggio ci sarà Matt Orlando, 1 stella Michelin del Amass di Copenaghen. Giovane e californiano dalle blasonate esperienze internazionali ha scelto la cucina nordica in tutta la sua essenza.
Il 14 e 15 giugno Jock Zonfrillo dell'Orana di Adelaide, personaggio originale un pò cacciatore e pescatore ma anche esploratore, antropologo.
A chiudere ci sarà in autunno Luca Fantin del Bulgari Ginza Tower di Tokyo, italiano naturalizzato ormai giapponese, che il congresso di gastronomia Identità Golose ha eletto il miglior chef italiano nel mondo.
Un finale con sorprese e con la sua cucina italiana al motto di "Essere semplici è molto complicato"
La formula è che ogni chef propone per solo due serate al mese un suo menù e lo chef di casa crea in loro onore un piatto
La cena costa 150 euro escluso le bevande e si possono prenotare telefonicamente al Ristorante del Bulgari Hotel allo 02.805.805.233

RISOTTO CON LE FRAGOLE

Ingredienti per 4 persone: 300 gr di riso, 350 gr di fragole, 2 scalogni, 1/2 bicchiere di prosecco, 1 litro di brodo vegetale, 25 gr di parmigiano, olio, sale.

Far imbiondire lo scalogno tritato in una casseruola con l'olio. Aggiungete il riso e lasciatelo tostare, quindi sfumate con il vino. Aggiungete il brodo fino a ricoprire il riso e aggiungetene man mano che si asciuga. Lavare le fragole e tagliarle a pezzetti. Aggiungetele a metà cottura. Mescolare delicatamente aggiungendo man mano un mestolo di brodo se dovesse asciugarsi troppo,aggiustate di sale e terminate la cottura. Spegnere la fiamma, aggiungere il parmigiano e mantecate il risotto alle fragole con un cucchiaio di legno. Impiantare con una dadolata di fragole fresche.

PICCOLI CHEF CRESCONO

BB Il Richiamo del Bosco - Mani in pasta 3Il B&B Il Richiamo del Bosco di Sala Baganza (PR) ha voluto organizzare, per il mese di dicembre, un corso culinario pensato apposta per loro dal titolo "Un Natale buono da mangiare". Tiziana Castelluccio, naturopata e cuoca esperta, li accoglierà nella grande cucina con le vetrate che si affacciano sul bosco e insegnerà loro le ricette più golose in vista delle feste: deliziosi manicaretti da preparare, gustare e regalare, rigorosamente dolcissimi eppure sani, perché preparati senza zucchero ma con alternative naturali, come il malto. Un modo per trascorrere un pomeriggio divertente, educando i piccoli al gusto, all'importanza di un'alimentazione corretta, e per regalare loro la soddisfazione più grande: invertire i ruoli, per una volta, e cucinare un buonissimo dolcetto per mamma e papà.
Il corso (su richiesta, minimo 4 partecipanti) ha durata di 2 ore e costa 20 euro per bambino.

STRUDEL DI VERDURE E ERBE AROMATICHE


Tagliare a julienne le carote, il peperone, le zucchine e il finocchio. Far soffriggere gli scalogni con l’olio, aggiungere le verdure, cuocere a fuoco vivace, salare, pepare, quando saranno cotte aggiungere le erbe aromatiche, spegnere e lasciare intiepidire. Srotolare la sfoglia con la sua carta, infarinare leggermente d’ambo i lati, porre al centro le verdure con il formaggio tagliato a dadini,  avvolgere con  la sfoglia sigillando bene i bordi. Cuocere a 180° per 40 minuti. Servire tiepido . 

1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare

200 gr. di formaggella di capra.

2 carote

1 peperone giallo

2 zucchine

1 finocchio

2 scalogni

2 o 3 cucchiai di erbe aromatiche tritate

3 cucchiai di olio

Sale, pepe

Scopri tutte le ricette di MCG

LAST MINUTE

Natura e Ambiente