• Home
  • Ristoranti e Vini
  • Cucina
  • Salute & Bellezza
  • Intrattenimento
  • Fashion
  • Viaggi
  • Eventi
  • Attualità
AREA RISERVATA

Login to your account

Username
Password *
Remember Me
Back Sei qui: Home Attualità A CITTADELLA SI CAMMINA NELLA STORIA TUTTI I GIORNI

Attualità

A CITTADELLA SI CAMMINA NELLA STORIA TUTTI I GIORNI

FOTO A CORREDO TESTO PRINCIPALE

Rialzati a 15 metri d'altezza, il passo incede sicuro lungo il camminamento in ciottolato, protetto a destra da imponenti archi merlati e a sinistra da un possente muro di protezione.
Nessun accenno di vertigine, nessuna sensazione di smarrimento: i soldati della guardia dovevano correre spediti lungo il giro di ronda destinato al controllo dei confini della città murata!
Mura spesse oltre due metri e 32 torri di varie dimensioni assicuravano perfetta stabilità e ottima visibilità da ogni punto del tracciato ellittico del Camminamento, come dispose il Comune di Padova che nel 1220 lo fece erigere attorno al nucleo di Cittadella. Serviva a tutelare le zone del contado dal Comune di Treviso, che poco distante aveva fondato la città murata di Castelfranco, e a controllare le ambizioni dei signorotti locali.
In forma circolare, sviluppato lungo una circonferenza di 1.461 metri e sovrinteso da 4 torrioni innalzati in corrispondenza delle porte di accesso alla città, il sistema difensivo di Cittadella era costantemente sorvegliato da una ventina di soldati comandati da due podestà, uno a terra e uno sopra le mura.
Oggi come allora è possibile percorrerlo interamente grazie a un'opera di restauro ventennale (culminata con l'inaugurazione dell'8 giugno 2013) che di fatto lo elegge il Camminamento più lungo e meglio conservato d'Europa.
Il percorso costeggia all'interno case, chiese, palazzi, giardini, monumenti, piazze e arene estive, e consente di leggere dall'alto la scacchiera cardo-decumana di epoca romana.
All'esterno è cinto da un ampio fossato, un tempo alimentato da acque sorgive e pescose. Sui torrioni, elevati fino a 30 metri d'altezza, sono state poste delle terrazze panoramiche che invitano lo sguardo a spaziare sulla campagna circostante, i Colli Euganei, i Monti Berici, la Pedemontana e il Monte Grappa. I visitatori in genere percorrono l'intero Camminamento di Ronda in un'ora, soffermandosi sui punti più caratteristici, all'interno dei musei allestiti nelle torri di Porta Bassano e Porta Padova, salendo poi sul Belvedere. Un'esperienza immersiva che catapulta il pubblico addietro nei secoli, consentendo di ammirare il paesaggio e la città da punti di vista inediti e privilegiati. Un'esperienza adatta a tutti, dalle famiglie con bambini ai turisti senior, data l'ampiezza e la stabilità del percorso, alternato a scalinate in ferro allestite nei punti di breccia delle mura, ora ricostruiti. Una visita che si rende ancora più suggestiva nelle sere d'estate, quando è possibile percorrere il Camminamento di Ronda al tramonto, allietati da musica medievale. Oppure di notte, in occasione della Fiera Franca, l'appuntamento più atteso dell'ottobre cittadellese, quando le mura vengono impreziosite dalla luce di miriadi di fiaccole e candele. Queste passeggiate fanno da preludio alla scoperta del centro storico, a una cena tipica nei tanti ristorantini e locali serali, a un po' di shopping nei negozi di abbigliamento e artigianato, a una sosta nel verde parco esterno, provvisto di aree gioco per bambini.
Durante la bella stagione, da aprile a ottobre, è inoltre possibile noleggiare barche a motore o a remi per una gita lungo il fossato che cinge le mura, popolato da carpe, tartarughe e uccelli acquatici. Una prospettiva diversa da cui esplorare la città murata di Cittadella, non più dall'alto ma dal basso, come antichi viandanti in cerca di ospitalità.

LAST MINUTE

Natura e Ambiente